Finnick, ma tu l’hai amata subito Annie?"
“No, mi ha colto di sorpresa
-Mockingjay - Il canto della rivolta (Suzanne Collins)

(Fonte: libri-cinema, via uninsiemediviolenzeedisperanze)

iamnotimportant:


oddio, allora non sono l’unica.
Le più belle serate sono incominciate con “Io stasera non esco!”, le più belle ubriacature sono iniziate con “Io stasera non bevo!”, i più grandi amori sono incominciati con “Io con quello? mai!”

unasolaanimanonbastapervivere:

tempeste-di-pianti:

Tempeste-di-pianti

porca puttana…

È nella natura dell’uomo attaccarsi alle cose e non volerle lasciare. -

Prof. di latino.

Io ci aggiungerei anche persone, però.

(via ognivoltachesorridimuoiounpo)

(via sopravvivodiricordi)

Anonimo: Ho visto in giro una tua foto con una citazione. La foto era la stazione di termini, l'ho riconosciuta subito. 

nonhopiuuncuore:

Sai anon, mio nonno prima di andare in pensione era il capostazione della stazione Termini.
Lui amava il suo lavoro, lo amava così tanto che quando andò in pensione gli prese una brutta malattia, ed ora non esce più di casa.
Ricordo che quando avevo 7/8 anni mi portò con lui alla stazione, perchè non ero mai stata su un treno. Andammo io, lui e mia nonna. Notai subito che tutti in stazione lo chiamavano ‘cavaliere’ o ‘dottore’ e tutti gli portavano rispetto, io invece lo chiamavo principe e lui diceva che io ero la sua principessa.
Mi fece salire su un treno, prima classe, era stupendo. Arrivò il controllore e chiese a tutti il biglietto, tranne che a noi, mi sentivo così speciale.
Una volta scesi dal treno arrivammo all’areoporto di fiumicino, un altro posto dove non ero mai stata. Ci mettemmo seduti vicino ad un vetro dove fuori si vedevano gli aerei in partenza.
Ricordo, come se fosse ieri, che vicino a noi c’era un ragazzo. Non aveva bagagli, ne zaini e nient’altro. Aveva la testa bassa e guardava i suoi piedi con aria pensierosa. Andammo a prendere un gelato e quando ritornammo lì il ragazzo era in piedi, che teneva stretta tra le braccia una ragazza con una grossa valigia, appena tornata da non so dove, che piangeva e rideva allo stesso tempo e poi lui la baciò. Quando ero piccola mi faceva schifo vedere due persone che si baciavano, ma quella volta era diverso, quel bacio era così vero che non mi faceva senso, rimasi a guardarli per ore mentre mi colava tutto il gelato sulla maglietta.
Giuro che è uno dei ricordi più belli che mi rimangono della mia infanzia. Non so, mi andava di dirlo anche se non interessa a nessuno.♥

riverofbones:

vintage blog ❂
Così me ne tornai nella mia stanza e crollai sul letto, pensando che se gli esseri umani fossero precipitazioni atmosferiche, io sarei stato una pioggerella, lei un ciclone. -Cercando Alaska   (via vialemanidagliocchi)

(Fonte: persinelvuoto, via quantovorreimanonposso)

Karma, destino, Dio, Allah, grande banana o chiunque tu sia, cosa cazzo ti ho fatto di male? -

(via compressadisogni)

HAAHAHAHAHAAH la rebloggo solo per il contenuto ahahahahah

(via inthedarksilence)

(via aurorarischiarailcielo)

Teenage Dream.
iovocedelsilenzio:

Nessuno è mai solo con un libro in mano.